Grasso salato nel cancro alla prostata

TUMORE alla PROSTATA: scoperta 1 CAUSA INSOSPETTABILE (STUDIO AMERICANO)

Come trovare un ingrossamento della prostata

La verità sulle cose di questo mondo viene riconosciuta come tale non in rapporto al suo oggettivo valore, importanza e credibilità, quanto in base a chi la esprime. Questa regola vale in marticolare nel campo della salute. Una cosa detta dal medico è un conto. Grasso salato nel cancro alla prostata da un non medico vale invece poco o niente.

Questo accade per cosuzze tipo raffreddore ed influenza da fieno, e accade a maggior ragione per le patologie importanti dominate dagli specialisti. Cosa ci sto a fare qui, dove il tema riguarda le malattie cardiovascolari, che sono killer mondiale numero uno e campo riservato ai cardiologi di grande fama? Cambierebbe forse qualcosa se sfoggiassi una Divina Laurea in Medicina?

Come medico finirei inesorabilmente radiato. Negli ultimi giorni si sono tenuti due eventi importanti in campo medico. È per questo che ho dovuto intervenire. Chi mi segue avrà pure notato sul blog i miei commenti su Mestre e Barcellona. Potevate starvene tutti a casa, evitando questo enorme spreco di risorse. Non amo il linguaggio pesante ed offensivo. Cerco di essere critico ma tuttavia rispettoso verso tutti. Si tratta sempre di persone grasso salato nel cancro alla prostata famiglia e figli e problemi vari.

Ma di fronte a queste cadute in basso, clamorose ed aberranti, di fronte a questo pianificato e deliberato marciume scientifico, serve davvero un linguaggio franco e puntuale, privo di ricami frivoli, diplomatici ed eufemistici.

Una pioggia scrosciante di allarmi e comunicazioni sanitarie leziose ed oscure, con spot televisivi mistificanti, con solleciti, questue ed elemosine odiose ed illegali verso malattie rare, conansie su ansie, con grasso salato nel cancro alla prostata su panico.

Troppa gente al modo viene mantenuta in condizioni precarie da anormali pensieri e da patologiche attenzioni verso di essa. Date al corpo nutrizione virtuosa-sobria-vitale-digeribile-innocente, concedetevi esercizio regolare e rilassante, regalatevi aria fresca respirata correttamente, catturate indispensabile luce solare tramite pelle nuda e retina oculare, mantenete pulizia interna, assicuratevi apertura e serenità mentale.

Fate in modo che la gente, specie la gente a rischio, pensi a se stessa, alla malattia, alle disgrazie e alla negatività il meno possibile. Cerchiamo un buona volta di depurare il linguaggio e i messaggi televisivi e le iniziative postali sanitarie di ogni contenuto e grasso salato nel cancro alla prostata ogni intento ansiogeno e terroristico. Non si parli più di disturbi e di malattie.

Parlando e straparlando di questi argomenti, cari specialisti in camice bianco, state facendo danno a voi stessi e a tutti quelli che vi prestano ascolto.

Salvo che non rientri nei vostri scopi e nei vostri piani, come sospetta più di qualcuno, il far ammalare la gente trasformandola in una massa di pazienti a vostra totale disposizione, in un fiorentissimo mercato da grasso salato nel cancro alla prostata a piene mani.

Sollevare paura e negatività è una sventatezza, è un chiamare sventure, è sempre distruttivo. Non possiamo guadagnare contemplando malesseri e malattie, immergendoci tutti i giorni del calendario nelle ricorrenze, nelle scadenze, nelle visite di controllo proprie e dei figli, e in tutta una sequenza interminabile di impegni, di malanimo, di ecografie, mammografie, vaccinazioni. Tutti assicurati ed inchiodati a una vita impossibile ed insicura, oltre che fisiologicamente impermanente.

Tutto questo porta alla demotivazone, alla spoetizzazione e spesso purtroppo anche al suicidio, percepito come improbabile ma obbligatoria soluzione ai propri mali. Nessuno ce la fa a vivere decentemente sotto una cappa continua di pressioni, di incombenze, di allarmi, di rapacità economica, comunale, statale, medica, politica, condotta a ritmi crescenti, a ritmi parossistici ed infernali.

Questa è una ricetta autentica per far fuori la gente malata ed anche quella sana. La negatività e le sofferenze degli adulti, le tensioni dei padri e delle madri, si riflettono e si ripercuotono sui figli, sui loro bambini dotati di super-sensibili antenne riceventi, sui giovani depressi ed abbattuti dalla disoccupazione e dalle enormi difficoltà di inserimento, dal baratro esistente tra le loro esigenze di spesa e la loro incapacità di reddito.

Insegniamo dunque ai bambini grasso salato nel cancro alla prostata dai primi anni a costruire una forte barriera tra se stessi e le malattie tramite pensieri positivi, pensieri superiori alti e sublimi, tramite scelte di vita pura, pacifica, ecologica. Sradichiamo ed espelliamo dalla mente di grandi e piccini tutti i pensieri di morte, tutte le immagini di malattia, tutte le emozioni discordanti e corrosive, tutte le malizie, le vendette e le invidie, tutte le corse sfrenate verso un consumismo senza fondo.

Altro che male di cuore! Andiamo alle cause reali che sottostanno a tutti i problemi. I pensieri sani portano a corpo sano e a vita pulita.

Insegniamo ai giovani a coltivare grasso salato nel cancro alla prostata forte potenza mentale, una forte volontà, una forte voglia di fare e di vivere la vita appieno, in modo costruttivo. Diamo loro speranza, confidenza, fiducia, amore ed affetto. Insegniamo ai malati ad avere autostima e serenità.

I veri medici e i consapevoli genitori di domani non sponsorizzeranno farmaci per il corpo e paure per la mente, ma tanti pensieri di livello superiore. Queste le vere medicine per il corpo, la mente e lo spirito. Valdo, mi sono svegliata di notte con improvvisa e forte tachicardia.

In ospedale esami tutti a grasso salato nel cancro alla prostata, salvo una diagnosi di ipertensione. Volevano trattenermi per altri test e mi hanno prescritto pasticche contro il colesterolo alto. Ho rifiutato ogni cura e sono tornata a casa. Probabilmente hai fatto bene le ho detto. Certo è che la tachicardia non arriva a caso e rappresenta un segnale che qualcosa non va.

Perché di notte poi? Perché è proprio di notte che il corpo si auto-regola. Imperativo digerire bene e adottare dieta vegetariana con abbondanza di frutta in mattinata e nel tardo pomeriggio, con verdure crude per inizio pranzo e cena, con riso integrale e verdure. Inserire vegetali specifici antigrasso di sostegno al sangue, ai vasi e al cuore, come polifenoli broccoli, cavoli, crescione, radicchio, lattuga, sedano, fagiolini, agrumi, melegrane, mirtilli, cachinonché vegetali abbassa-pressione sedano, finocchio, carciofoaglio, cipolla, porri, scalogno, erba cipollina, ravanellirucola, rape piccanti, lupini, pomodoro, biancospino, riso integrale, funghi freschi e secchi, alghefragole, uva, uvetta secca, germoglicetrioli, meloni, anguria, cachi, mandarini, kumqatnonché vegetali a buon contenuto di vitalità alti in vibrazioni Angstrom sulla scala Simonetonnonché vegetali ad alto glutatione come gli avocado.

Ovvio che il solo cibo non basta. Il sole preso senza riserve abbassa pressione, abbassa colesterolo, abbassa cortisolo, abbassa glicemia, abbassa insulinemia e aumenta la forza muscolare e la vitamina D.

La camminata giornaliera e una respirazione addominale ritmata, completano il programma. In 3 massimo 4 settimane la pressione si stabilizza, il colesterolo cala, la tachicardia se ne va e il sangue da grasso e guasto che era diventa un sangue da formula uno.

La mia domanda è la seguente: Saprebbe, vorrebbe e potrebbe mai un medico concepire ed allestire un piano di recupero altrettanto formidabile? La risposta grasso salato nel cancro alla prostata no. Nel modo più assoluto no.

Non era un cardiologo ma molto di più. Era un uomo di alti principi di fronte a tutti, ma in particolare quando si trattava di assistere un uomo in sofferenza. Non intendo con questo parificarmi a lui. Sarei grasso salato nel cancro alla prostata una brutta copia. Prendo qui uno stralcio da grasso salato nel cancro alla prostata mia ultima ricerca su Pitagora. La medicina di Pitagora dava alla regolazione del vitto preminenza su tutti gli altri rimedi.

Vigeva una saggia e nobile diffidenza su droghe grasso salato nel cancro alla prostata pozioni, strumenti preferiti già allora da parte dei medici volgari del tempo.

I medici pitagorici si distinguevano nettamente. Si avvalevano di medicamenti esterni e naturali e facevano uso della chirurgia solo nelle reali emergenze.

Il vitto era straordinariamente avanzato. Radici, foglie, germoglifiori, frutti e semi. Niente legumi secchi ma approvazione per quelli teneri e freschi, incluso fagiolini e fave. Poco latte e poco miele per chi non se la sentiva di farne a meno. Uova da usare poco e con cautela. Acqua purissima come bevanda. Pitagora era rigoroso ma non fanatico. Per lui bastavano due pasti al giorno, basati su pane integrale e verdure. Sapeva gustare a piccoli sorsi il vino, non da solo e non di giorno, ma la sera in buona compagnia e grande moderazione.

Scelte attente sui cibi dai quali restano esclusi tutti i sali e i minerali in quanto non trasformabili in cellule e tessuti, straordinaria anticipazione pluri-millenaria della nostra critica alle vitamine sintetiche e ai minerali inorganici, senza il supporto della legge del minimo di Justus von Liebig. Mirabile elogio delle fresche e tenere parti dei frutti e delle piante, dei pomi gradevoli ed acidognoli, ricchi di acqua biologica e di fantastici aromi.

Metodica attenzione ad evitare problemi di stomaco grasso salato nel cancro alla prostata digestioni difficili. Spero che ognuno sappia rilevare e prender nota che il mio Vitto Valdiano, vitale, acquoso, sostenibile, personalizzato, tendenzialmente vegan-crudista e fruttariano, rientrante in pieno nel dominio delle diete naturali a plant-based predominance, non grasso salato nel cancro alla prostata per niente dissimile da quella del Grande Maestro grasso salato nel cancro alla prostata Samo e soprattutto di Crotone calabro.

Il sistema circolatorio o vascolare mantiene il corpo in stato di omeostasi, di stabile equilibrio funzionale. Lo fa fornendo a tutte le cellule i fluidi vitali essenziali attraverso le strutture circolatorie che sono i vasi sanguigni e il sangue, i vasi linfatici e la linfa. Il lavoro da farsi consiste nel far arrivare le sostanze vitali di sostentamento a tutte le cellule, ai tessuti e agli organi, liberando nel contempo le stesse cellule dalle loro scorie interne. Veniamo ora ai dettagli della giornata.

In greco cuore si traduce kàrdias, e muscolo si traduce mys. Miocardio o cuore è dunque il muscolo cardiaco cavo, ricoperto internamente da una sottile membrana sierosa chiamata endocardio, dotato di una camera di ricevimento-sangue nel lato destro e di camera di distribuzione-sangue nel lato sinistro, sangue ossigenato e pronto ad essere pompato verso tutte le cellule del sistema.

Il cuore svolge dunque un lavoro complesso e basilare al pari di una pompa aspirante e premente. Come tutte le pompe idrauliche, se il materiale pompato è fluido e puro, non si altera e non si guasta. Se invece il sangue è viscoso, lipidico, catramoso, la situazione cambia radicalmente.

Imperativo pertanto riservare al cuore attenzioni particolari, dato che il suo buon funzionamento influenza ogni parte del corpo. Per mantenere questa meravigliosa nostra macchina in perfetta efficienza operativa serve sicuramente un coscienzioso programma di dieta e di esercizio. I disordini digestivi, specie la stitichezza, si ripercuotono sempre sul cuore.

Se impariamo ad alimentare le cellule come si deve e a ripulirle prontamente, saremo premiati da salute ottimale. Come regola generale si devono evitare i cibi lavorati e preservati, grassi e proteine animali, zuccheri raffinati, sale, bibite, cole, caffè e cibi troppo refrigerati.

Portare addosso del sovrappeso significa opprimere il corpo e causare extra-lavoro al cuore e agli organi di base. Troppo sale e troppo zucchero raffinato nascosti nella dieta causano ipertensione e sono mortiferi. La chiave per una vita lunga e felice è un sangue pulito e ossigenato. Il messaggio condiviso di tutti i salutisti responsabili del mondo è che tutte le malattie sono evitabili e guaribili rettificando in modo drastico diete improprie e stili di vita impropri.

Il macchinario corporale è sbalorditivo al punto che si pulisce e si ripara da sé, a patto di dargliene la possibilità.